Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Elezioni regionali in « Languedoc-Roussillon-Midi-Pyrénées »

il Partito della Nazione Occitana partecipa alla candidatura di "Bene Comune" con Christophe Cavard.

In vista delle elezioni regionali del prossimo dicembre, il Partito della Nazione Occitana (PNO) partecipa alla campagna di "Il Bene Comune" con Christophe Cavard. In effetti, Il Bene Comune non è solo una lista di candidati in questa nuova regione, ma è prima di tutto una pratica “extra-sistema” attraverso cui i cittadini recuperano il diritto di parola di cui sono generalmente deprivati da una oligarchia che pretende di rappresentarli.

Il Partito della Nazione Occitana denuncia il modello “repubblicano” centralista francese: da più di due secoli i governi francesi che si sono succeduti e i loro referenti “provinciali” operano per uniformare la società e per mantenere la dominazione di Parigi. La popolazione è ormai condizionata ad accettare questa omologazione e questo dominio, come se si trattasse di una necessità, di una evidenza, di una fatalità, implicanti ovviamente lo sradicamento delle nostre lingue occitane e catalane e delle culture che esse esprimono.

La cooperativa politica, ecologista e partecipata Il Bene Comune denuncia giustamente la confisca del potere popolare tramite la delega a vantaggio di partiti ultra-gerarchici, diretti dalla capitale: i cittadini non decidono nulla, essi non fanno altro che scegliere chi deciderà per loro. Questi partiti riproducono su scala regionale questo sistema centralizzato; in tal modo rafforzano il loro monopolio impedendo ogni alternativa locale.

Il Partito della Nazione Occitana è favorevole alla decentralizzazione dei poteri, e dunque a che i cittadini recuperino la parola. Il tentativo persistente di sradicamento delle nostre lingue occitana e catalana è un esempio di tale confisca del potere legittimo dei cittadini fa parte dell'apparato dello stato centrale e dei notabili suoi alleati locali.

Il Bene Comune lavora secondo un modello cooperativo : ogni componente, ogni membro è chiamato ad esporre il suo punto di vista, a valorizzare la sua esperienza sul campo, a proporre alla discussione soluzioni concrete sui diversi soggetti riguardanti la società (ambiente, economia, ecc.). Il Partito della Nazione Occitana porta naturalmente a questo gruppo la sua analisi sulla problematica delle identità culturali e linguistiche dette “regionali”, che riguarda particolarmente questa regione.

Venerdì 16 ottobre 2015

Christophe Cavard.

Christophe Cavard.

Tag(s) : #IT