Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

COMUNICATO

4 ottobre 2015


Come chiamare la regione centrale dell'Occitania?


Il Partito della Nazione Occitana ricorda la sua opposizione alla nuova ridefinizione delle regioni:

- il PNO propone delle regioni occitane fondate su realtà umane e notamente sui territori delle parlate d'OC,

- il PNO dà la priorità a una devoluzione alle regioni dei poteri dello Stato, fino al potere legislativo, nei loro ambiti di competenza, e dei mezzi corrispondenti, e alla costruzione di una inter-regionalità occitana.

Come è noto, il Partito della Nazione Occitana sostiene le rivendicazioni relative alla creazione delle regioni autonome d'Euskadi Nord e di Catalogna Nord, separate dalle nuove «grandi regioni» previste.

Il Partito della Nazione Occitana ricorda anche la sua scelta della denominazione «Occitania Centrale» per la nuova regione «Languedoc-Roussillon-Midi-Pyrénées»: la parola «Occitania» è necessaria per identificare chiaramente la sua occitanità, ma essa non deve essere sola, per rispettare l'occitanità delle regioni vicine. Altre scelte con la parola «Occitania» possono andare nello stesso senso, ma in un modo più o meno insoddisfacente -mentre «Occitania-Catalogna» avrebbe il vantaggio di riconoscere le due nazioni.

Nel mese di settembre i cinque quotidiani regionali del gruppo «La Dêpèche» si sono uniti per proporre ai loro lettori un sondaggio sul nome della futura regione raggruppante le vecchie «Midi-Pyrénées» e «Languedoc-Roussillon». Tale sondaggio non proponeva la denominazione «Occitanie Centrale», nè quelle di «Catalogna» o «Catalogna Nord», un ripiego per gli Occitani era di votare «Occitania», e per i catalani «Occitania – Paese Catalano». Separando i dati relativi ai presunti catalani da quelle dei presunti occitani, vediamo che il sondaggio, che ha raccolto un pò meno di 100.000 risposte nella parte occitana della regione, ci può informare su ciò che pensano le Occitane e gli Occitani di queste future regioni: il termine «Occitania» arriva chiaramente in testa con il 32% dei sufragi presunti occitani (mentre le altre denominazioni più votate raccolgono tra l'8 e il 10% di consensi).

Le Occitane e gli Occitani sanno ora di vivere in Occitania. Tuttavia, non si tratta che di un sondaggio. I consiglieri regionali devono proporre al governo francese il nome della regione entro l'ottobre 2016 dopo la consultazione del Consiglio di Stato. Ciò significa che essi non terranno probabilmente conto della volontà popolare espressa da questa consultazione ufficiosa. Questo Consiglio di Stato, principale istituzione dell'imperialismo francese, ha già annunciato che respingerà i nomi a connotazione identitaria: dobbiamo restare vigilanti e attivi per imporre un nome che identifichi l'«Occitania», e, per quanto possibile l'«Occitania Centrale».

Questo sondaggio dimostra che grazie al lavoro costante delle organizzazioni culturali e politiche occitaniste, il popolo occitano acquista ogni giorno sempre più coscienza della sua identità nazionale. Il Partito della Nazione Occitana continua a operare in questo senso.

Partito della Nazione Occitana.

Partito della Nazione Occitana.

Tag(s) : #IT